o_350_300_16777215_00_images_PREMIO_LA_FESCINA_IMG-20170730-WA0000.jpg

NOTE STORICHE
Il Mausoleo di Quarto, chiamato la “Fescina” è una di quelle rovine archeologiche più antiche e preziose della zona, ancora troppo poco conosciuta. Si trova a Quarto flegreo, a nord ovest di Napoli, nella zona detta anche “Piana di Quarto”, data la depressione del sottosuolo che la caratterizza. E’ circondata da molteplici colline e la sua attività vulcanica è altamente esplosiva, infatti Quarto di Napoli è il più grande cratere spento dei Campi Flegrei. Proprio qui, in questa “conca periferica” nascosto tra l’erba alta, e parte della più grande area preistorica della zona, sorge il complesso del Mausoleo Romano, chiamato “Fescina”, un particolarissimo monumento funebre di età romana, tra i più misteriosi dell’archeologia! Il mausoleo di cui stiamo parlando ha caratteristiche uniche nel suo genere, si presenta come una struttura a cuspide piramidale delimitata da una recinzione molto bassa in opus reticolatum. Continuando il nostro percorso attraverso un varco alle spalle del monumento è possibile rilevare molte tracce di incinerazioni, urne, anfore e tombe, che provano sicuramente la continuità d’uso della necropoli fino almeno ad epoca tarda. Altra caratteristica unica di “Fescina” era l’uso di questi spazi recintati, essi furono propriamente chiamati ustrinae, perché destinati soprattutto e quasi esclusivamente alla cremazione dei defunti.
Il 3 luglio, nel Piazzale Europa allestita per l'occasione come un grand Hotel, arriva la tanto attesa quinta edizione del premio "La Fescina", la kermesse di Quarto che dopo anni di riposo ritorna in auge tra gli appuntamenti più importanti dello spettacolo campano e nazionale. L'idea, nel che nel lontano 1995 fu di Umberto Milazzo e Ugo Autuori, prende spunto dal masuleo quartese e quest'anno è un gran gala televisivo che è stato condotto da Lisa Torrisi e Claudio Lippi. L'impegno dell'assessorato alla cultura dell'Amministrazione di Quarto e della locale Pro Loco, presieduta dall'avvocato Franca Baiano, ha fatto sì che giungesse questa annunciata super edizione con un parterre di ospiti di grande rilevanza. L'Arcadia Restaurant Park ha curato l'allestimento del servizio banqueting trasformando piazzale Europa in una sala ristorante a cinque stelle. La professionalità; la cura dei particolari del team Arcadia con l'attenta regia di Michele Orlando sono stati gli elenenti di successi con il riconoscimenti di un parterre de rois. La serata, condotta da Claudio Lippi con l'elegante Lisa Torrisi, ha visto in palcoscenico grandi nomi come Maurizio Mattioli, Gianfranco D'Angelo e Gigi e Ross. Toccante l'intervento di Eva Grimaldi che ha voluto dedicare il premio da lei ricevuto alla scomparsa di Paolo Villaggio e così ricordarlo in un corale applauso. Musica e moda hanno colorato la notte quartese che ha visto gremita in ogni ordine di posti la piazza Europa allestita per l'occasione in un grande ristorante all'aperto con la magistrale cucina del park restaurant Arcadia. Presenti Samantha De Grenet, Linda D, Rosario Mallardo e gli acclamatissimi Fratelli di Caserta I desideri. Altri premiati della serata, con la regia di Walter Bisogni, Umberto Milazzo, Enrico Porzio, Monica Sarnelli. Moda in passerella dello stilista Mimmo Tuccillo e la linea beachwear di Tequiero Mucho.
                                                                                                                                                                    Antonio Faracca